Alpi Apuane Di Katia Cervi

Alpi Apuane, foto di KATIA CERVI

Le Alpi Apuane sono conosciute per essere uno dei gioielli naturali più preziosi della Toscana. Ricche di grotte e cavità sotterranee, contenenti marmo pregiato e pietre preziose , queste splendide montagne costituiscono un meraviglioso paesaggio alpino che affaccia sul mare.  Tra le mete più gettonate, troviamo l’incredibile Grotta del Vento, cui nome deriva dalla violenta corrente d’aria che la percorre, dovuta alla presenza di due imbocchi. Quest’ultima è un’incredibile grotta naturale nella quale è possibile ammirare corsi d’acqua sotterranei, stalattiti e stalagmiti di diversi colori e piccole colonne rocciose. A pochi metri si incontra poi il grandioso Eremo di Calamini, un monastero mistico incastonato nella parete rocciosa che ospita al suo interno due piccole chiese settecentesche. Altra grotta molto suggestiva è l’ Antro del Corchia, ricavata in una cava di marmo abbandonata dove i colori delle concrezioni presenti passano da un colore rosso ruggine al bianco fino al bruno.
Ovviamente le Alpi Apuane, grazie alla loro ricchezza floristica e faunistica, sono diventate una delle mete più consigliate per escursionisti e amanti della natura. Assolutamente da non perdere, il Monte Pisanino, nonché la vetta più elevata delle Apuane dalla quale è possibile ammirare la grandezza di questo fantastico paesaggio e godere di panorami unici e indimenticabili.

Photo Credits: Katia Cervi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?