Spiagge Argentario Ovest  Cala Grande Foto B

Argentario Mare. Cala Moresca, Cala Grande, Cala del Gesso, Cacciarella. Ecco alcune spiagge della costa d’argento occidentale.

Dal centro abitato di Porto santo Stefano e prendendo la strada panoramica, le spiagge non hanno stabilimenti balneari o bar, gli ingressi non sono mai agevolmente agibili, tuttavia sono molto più affascinanti e selvagge. Si segue un percorso che si snoda attraverso la macchia mediterranea di elicriso, limonio toscano e barba di Giove, la spiaggia si dispone come una delle più incantevoli e seducenti del territorio, tra scogli e sabbia e le sue acque vedono la presenza di pesci quali scorfani, ricciole, saraghi, polpi, murene, ma anche di alcune specie di pesci e del corallo nero.

spiagge argentario ovest_cacciarella foto aLa Cacciarella
Alzando gli occhi verso la terra si potrà osservare la Torre della Cacciarella, del XVI secolo e proprio la spiaggia di Cacciarella è la prima spiaggia che si incontra dalla costa nord. La Cacciarella è piccolissima, formata da sabbia e posizionata tra due scogliere. Il mare azzurro e trasparente presenta un fondale roccioso e sabbioso, adatto per chi ama fare le immersioni. Poco distante dalla cala si trova poi la famosa Grotta del Turco, così nominata perché fu il riparo per una imbarcazione di pescatori santostefanesi, sfuggiti portentosamente agli assalti di una nave di saraceni che li voleva saccheggiare. I Turchi dopo un lungo inseguimento videro sparire i pescatori tra gli scogli e non riuscirono ad individuare l’accesso della grotta. Da allora per ricordare questo avvenimento e il eroismo dei pescatori viene ripresentato l’avvenimento in una regata, che oggi viene identificata da alcuni con il Palio Marinaro.
Vogliamo segnalare agli amanti delle immersioni che su uno scoglio sommerso a 15 metri di profondità in mare, segnalata da una targa affissa sugli scogli in superficie, si trova la Statua del Cristo Redentore, immersa tra i meravigliosi scenari del fondale marino.
Da qui si può raggiungere anche la Spiaggia del Cauto, con rocce e sassi e le acque sono popolate da specie ittiche quali scorfani, cernie, murene, polpi, orate e saraghi, numerose sono poi le varietà di spugne. Si può inoltre proseguire con l’itinerario fino alle Colonne, scoglere che cadono a precipizio sul mare, da qui si potranno avvistare il Giglio, le scogliere della Riccitella e l’isolotto conosciuto con il nome di Argentarola.

Cala Grande
Il percorso sulla costa occidentale dell’Argentario continua poi fino a sopraggiungere alla Cala Grande, una delle spiagge più grandi e dalla quale si potrà guardare attentamente l’ ammirevole panorama offerto dall’isola del Giglio.
Dalla strada panoramica, dopo una curva apparirà in tutta la sua bellezza, la Torre di Cala Grande, costruzione del XVI secolo, che un tempo disponeva di un pozzo per la raccolta delle acque.
L’accesso si trova sulla destra a metà di un lungo rettilineo dove un sentiero scende in modo abbastanza ripido. Dopo i primi 100 metri il viottolo percorre il fosso del Cauto. Passato il ponte sul fosso Caùto, un piccolo sentiero creato dal letto del fosso stesso, dà accesso alla spiaggia del Caùto. Da qui, percorrendo la scogliera verso destra, si accede alle altre spiagge di Cala Grande. Oltrepasserete quindi una verde e stimolante macchia composta di lecci ad alto fusto, e pian piano, tra i rami degli alberi, vedrete spuntare le brillanti acque di questa cala. Sono tre le spiagge di questa cala e sono formate da ciottoli. Il fondale è abbagliante, ideale per fare snorkeling e rasserenanti nuotate. Ci sono punti della cala dove gli scogli in riva al mare sono talmente grandi e talmente levigati dall’ attività delle onde, da diventare addirittura comodi.
Cala Grande, avvolta dagli ulivi, è un posto veramente suggestivo, ma per apprezzarne pienamente l’ avvenenza, è necessario munirsi di maschera subacquea, per poter ammirare il fondale marino che, in questo punto, è di rara bellezza.

spiagge argentario ovest_ cala moresca foto cCala Moresca
L’Argentarola è un piccolissimo isolotto con poca vegetazione, un tempo era caratterizzata dalla presenza della foca monaca, che avevano insediato la propria colonia nella Cala del Bove, oggi la foca non vive più sull’isolotto, ma tra gli animali che è possibile scorgere vi segnaliamo la lucertola e numerose specie di pesci, quali dentici, polpi, ricciole e occhiate e di crostacei. Le rocce dell’isola sono di costituzione calcarea e numerose sono le grotte marine, ricche di stalattiti e stalagmiti, che hanno riportato importanti indicazioni agli studiosi sui cambiamenti climatici nel corso dei secoli. Proprio di fronte all’isolotto dell’Argentarola, sorge una delle località più idilliache della Toscana, che al tramonto diviene uno specchio d’acqua dai mille colori, con il suono delle onde, il fischio della brezza, i lontani richiami dei gabbiani: Cala Moresca, appunto, gioiello della costa s’argento occidentale.
Con i resti dell’omonima torre, antico fabbricato di difesa ed avvistamento dei nemici del mare, le acque sono ricche di specie ittiche e si segnala la presenza del corallo rosso.

spiagge argentario ovest_ foto dCala del Gesso
Cala del Gesso è una delle spiagge più incantevoli dell’Argentario. Circa 6 km dopo cala moresca, sulla destra ci si immette in una stradina denominata via dei Pionieri. Superando un cancello e discendendo un sentiero asfaltato godrete di paesaggi mozzafiato. L’arenile di sabbia chiara, ciottolosa, sabbiosa e rocciosa, come il mare che presenta, oltre che una spettacolare limpidezza, un fondale anch’esso roccioso e a tratti sabbioso. Questa scenografica e suggestiva cala, non offre servizi o stabilimenti balneari ai turisti, solo un panorama sconvolgente.
La spiaggia è formata da ciottoli molto piccoli e levigati, di fronte c’è l’isolotto dell’Argentarola, mentre sull’estremità degli scogli di destra, si trovano i resti di una torre spagnola del XVI° secolo.

Continuando l’itinerario delle cale dell’Argentario, nel prossimo post visiteremo le spiagge rimanenti della costa d’Argento occidentale.
Per vedere le altre spiagge della costa d’Argento i seguenti post:

 

This Post Has 2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?