Biennale-internazionale-di-scultura-di-carrara-01-2010

Biennale Internazionale di Scultura di Carrara. Postmonument. Fino al 31 Ottobre 2010

La XIV Biennale Internazionale di Scultura di Carrara, curata da Fabio Cavallucci, dal titolo Postmonument è iniziata il 26 giugno e durerà fino al 31 ottobre 2010. L’edizione di quest’anno è basata sul tema del monumento, ovvero quel definitivo processo di de-monumentalizzazione che nell’ultimo secolo ha impegnato la scultura dalle finalità celebrative ed encomiastiche.

Un tragitto attraverso la città, che disorienta, ma stimola: le opere sono impiantate all’interno di vecchi laboratori di scultura, fabbricati dismessi del centro, chiese, scuole. Il territorio della città, da sempre legato all’estrazione e alla lavorazione del marmo, dove Michelangelo e Canova hanno soggiornato per trovare il materiale che ha dato corpo alle loro opere, ha sofferto più di altri la decadenza della scultura tradizionale seguita alla caduta dei simboli e delle ideologie del Novecento. Il situazione locale simboleggia l’incrinarsi della vecchia concezione di simboli: un tempo i monumenti erano raffigurazioni del potere, oppure catalizzatori di valori collettivi, o ancora segnali per la memoria dei popoli. Ora non è più così. La realtà è instabile e contempla tanto una tendenza trasgressiva, quanto un riemergere di valori del passato.
Nella città del marmo “Postmonument“: quello che resta della scultura dopo che, nell’ultimo secolo, ha perso la sua tradizionale finalità celebrativa. Una spinta a cambiare e a trovare nuove modalità espressive. È questo il tema che fa da filo conduttore alla XIV Biennale Internazionale di Scultura, dal titolo “Postmonument”, a Carrara dal 26 giugno al 31 ottobre in varie sedi espositive.
E allora ecco i nuove opportunità, proposte da più di 30 artisti che hanno declinato il tema della Biennale con un metodo sperimentale e interdisciplinare: molte produzioni sono state elaborate nelle zone di Carrara e nei laboratori della città. Un altro tema di questa esposizione: il rapporto con il territorio, da sempre connesso all’estrazione e alla lavorazione del marmo, che ha sofferto della decadimento della scultura tradizionale. Ma spesso la fase di decadenza da origine ai cambiamenti più fecondi.
biennale-internazionale-di-scultura-di-carrara-02-2010
Un’ampia sezione storica con esempi di produzione monumentale a cavallo dei due secoli, affiancati da modelli della statuaria del Ventennio e del realismo socialista sovietico e cinese. Ma la parte centrale dell’esposizione è costituita dalle opere di più di trenta artisti contemporanei provenienti da tutto il mondo, tra i quali spiccano, per citarne solo alcuni, importanti nomi internazionali del calibro di Paul McCarthy, Antony Gormley, Yona Friedman, Santiago Serra e Monica Bonvicini, affiancati da giovanissime promesse come Kristina Norman, presente al Padiglione Estone della Biennale di Venezia 2009, Cyprien Gaillard, candidato tra i finalisti del Premio Marcel Duchamp 2010, o Rossella Biscotti, vincitrice del Premio Fico ad Artissima 16.
Ben 26 degli artisti invitati mostrano per l’occasione nuove produzioni, concepite dopo sopralluoghi e una più approfondita conoscenza della realtà del territorio carrarese.
Il percorso espositivo è valorizzato da eventi, workshop, conferenze e spettacoli teatrali; per le scuole, inoltre, è stata pensata una programmazione didattica che, attraverso il gioco e l’attività creativa, avvicini i bambini e i ragazzi all’arte contemporanea.

La XIV Biennale Internazionale di Scultura di Carrara si svolge in varie sedi espositive, alcune a ingresso libero, altre a pagamento. Sedi a pagamento: segheria Corsi, Avenza; sotterranei Aurelio Saffi, Carrara; laboratorio Cacciatori, Carrara; laboratorio Corsi-Nicolai, Carrara. Sedi gratuite: chiesa delle Lacrime, Carrara; piazza Alberica, Carrara; passeggiata Molo di Ponente, Marina di Carrara; Cimitero Monumentale Marcognano, Carrara.
Il biglietto che consente l’accesso a tutte le sedi costa 8 euro, ridotto 4 euro, 30 euro visite guidate per i gruppi. Le biglietterie si trovano in due delle sedi espositive, presso il seminterrato della Scuola elementare Aurelio Saffi (piazza Gramsci – ex piazza d’Armi, Carrara) e presso la Segheria Corsi (via Covetta, Avenza, Carrara).
Aperture: 11.00 -19.00 per tutte le sedi.

Per maggiori informazioni:
XIV Biennale internazionale di Scultura di Carrara
Teatro degli Animosi – Piazza Cesare Battisti -54033 Carrara
biennaledicarrara.info@gmail.com
Tel. 0585.641477

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?