Montefioralle-di-salvatore-senia

Borgo di Montefioralle

Un borgo piccolo con poco meno di cento abitanti: sto parlando di Montefioralle, in passato conosciuto come Monteficalle. È un caratteristico borgo del territorio del Chianti (Toscana), ma viene ricordato per essere stato inserito nella lista dei borghi più belli d’Italia. Se siete in Toscana, non potete fare a mano di visitarlo!

Il borgo di Montefioralle viene identificato soprattutto per il suo Castello di origine romana. L’epoca in cui risale il castello è del 931 circa. Pare infatti che un monaco tedesco Tanchelmo, in un suo viaggio verso Roma decise di costruire proprio su queste colline un Monastero fortificato. Tuttavia i primi documenti relativi al castello furono del 1085 come appartenente ad alcune famiglie toscane che detenevano il potere.

Successivamente, agli inizio del 1300, Castruccio Castracani, si impossessò della fortezza ed eresse dei muri ancora più alti, per difenderla dai nemici. Per alcuni anni, il castello del borgo di Montefioralle passò prima sotto il dominio dei fiorentini, poi dei senesi per ritornare definitivamente sotto il potere di Firenze.

Il borgo di Montefioralle è piccolo e molto bello da vedere. Tutto intorno sono ancora visibili i resti delle antiche torri dove attualmente sono state inserite alcune abitazioni e porte di accesso. Il borgo è racchiuso dalle mura di cinta, realizzate in sasso, risalenti al periodo fra il XIII e XIV secolo.

Cosa potete visitare a Montefioralle? Sicuramente l’edificio sacro, ovvero la Chiesa di Santo Stefano, che rappresenta l’aspetto religioso del piccolo borgo.

Una curiosità. Fra le case del borgo vi è una abitazione che pare essere di proprietà di Amerigo Vespucci, noto navigatore fiorentino.

Ma il borgo di Montefioralle viene ricordato anche per i suoi fantastici vigneti, che grazie alle caratteristiche del terreno (ricco di sostanze particolarmente drenanti) e al suo microclima, riesce a produrre dei vini di alta qualità che si distinguono dagli altri, per il loro gusto deciso.

Un borgo piccolo con poco meno di cento abitanti: sto parlando di Montefioralle, in passato conosciuto come Monteficalle. È un caratteristico borgo del territorio del Chianti (Toscana), ma viene ricordato per essere stato inserito nella lista dei borghi più belli d’Italia. Se siete in Toscana, non potete fare a mano di visitarlo!

Il borgo di Montefioralle viene identificato soprattutto per il suo Castello di origine romana. L’epoca in cui risale il castello è del 931 circa. Pare infatti che un monaco tedesco Tanchelmo, in un suo viaggio verso Roma decise di costruire proprio su queste colline un Monastero fortificato. Tuttavia i primi documenti relativi al castello furono del 1085 come appartenente ad alcune famiglie toscane che detenevano il potere.

Successivamente, agli inizio del 1300, Castruccio Castracani, si impossessò della fortezza ed eresse dei muri ancora più alti, per difenderla dai nemici. Per alcuni anni, il castello del borgo di Montefioralle passò prima sotto il dominio dei fiorentini, poi dei senesi per ritornare definitivamente sotto il potere di Firenze.

Il borgo di Montefioralle è piccolo e molto bello da vedere. Tutto intorno sono ancora visibili i resti delle antiche torri dove attualmente sono state inserite alcune abitazioni e porte di accesso. Il borgo è racchiuso dalle mura di cinta, realizzate in sasso, risalenti al periodo fra il XIII e XIV secolo.

Cosa potete visitare a Montefioralle? Sicuramente l’edificio sacro, ovvero la Chiesa di Santo Stefano, che rappresenta l’aspetto religioso del piccolo borgo.

Una curiosità. Fra le case del borgo vi è una abitazione che pare essere di proprietà di Amerigo Vespucci, noto navigatore fiorentino.

Ma il borgo di Montefioralle viene ricordato anche per i suoi fantastici vigneti, che grazie alle caratteristiche del terreno (ricco di sostanze particolarmente drenanti) e al suo microclima, riesce a produrre dei vini di alta qualità che si distinguono dagli altri, per il loro gusto deciso.

Durante il vostro soggiorno a Montefioralle, approfittate di una visita alla bella Firenze, che dista solo una trentina di chilometri.

This Post Has One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?