Abbadia-san-salvatore-siena-2011

È tempo di Amiata Festival 2011 ad Abbadia San Salvatore, Siena

Musica, arte e cultura nella splendida cornice di Abbadia San Salvatore è ciò che propone l’Amiata Festival 2011 in partenza lunedì 25 luglio per rimanere in paese fino al 21 agosto. La kermesse, promossa dal Comune di Abbadia San Salvatore (Siena) e inserita tra gli eventi del Festival nelle Terre di Siena 2011, propone un affascinante programma di appuntamenti con la musica multietnica, folk, classica, contemporanea, jazz e pop, oltre a installazioni visive per celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

Gli appuntamenti di luglio
Ad aprire l’edizione 2011 dell’Amiata Festival sarà il quartetto “Metamorphosis”, con un concerto in piazza del Mercato lunedì 25 luglio, alle ore 21.30.
Martedì 26 luglio spazio alla videoinstallazione artistica sulla facciata dell’Abbazia del Santissimo Salvatore, firmata Visual Lab. L’artista bolognese, all’anagrafe Umberto Saraceni, “trasformerà” con le sue creazioni luminose la facciata del più importante simbolo della comunità badenga.
Mercoledì 27 luglio: il bolognese Igor Macchia, famoso per aver composto musiche per spot, cinema e tv, salirà sul palco al Palazzo Comunale accompagnato dall’elettrofolkband “La Cattiva Compagnia”.
La serata di giovedì 28 luglio sarà invece dedicata ai 150 anni dell’Unità d’Italia, con uno spettacolo dal titolo “Canta storia: dall’Unità d’Italia alla Repubblica”, scritto da Erika Comina e Daniele Belloni.
Il jazz arriverà venerdì 29 luglio con “Michele Marini Naples Quartet” che proporrà al pubblico presente in piazza del Mercato standard rivisitati e brani originali. La musica classica eseguita da Alberto Bologni chiuderà gli appuntamenti del mese in corso con il concerto di sabato 30 luglio sui 24 capricci di Paganini, inseriti nell’opera 1 per violino solo, nella suggestiva cornice della cripta dell’Abbazia del Santissimo Salvatore.

Gli appuntamenti di agosto
Lunedì 8 agosto: sperimentazioni musicali del “Gianni Maestrucci Duo”, che da quindici anni segue un percorso particolare dalla musica contemporanea di derivazione classica per incontrare la musica popolare antica, il jazz e il pop. Martedì 9 agosto l’appuntamento è al teatro cinema Amiata, con il saggio della scuola di musica comunale, che porta in scena “Histoire du soldat” di Igor Stravinsky. L’ultimo appuntamento con l’Amiata Festival è previsto per il 21 agosto, con il concerto dell’Arcadia Wind Orchestra. Sessanta strumentisti e un coro di quaranta voci: questo l’organico dell’ “Awo”, che propone un repertorio per gran parte classico, lasciando spazio però anche ad altri generi, affrontando musica di interesse particolare.

Il programma è a cura dalle associazioni culturali Orion, Formula Nuova Arcadia e dalla Filarmonica Giacomo Puccini di Abbadia, in collaborazione con Artes e il patrocinio del Comune di Abbadia San Salvatore.
Per maggiori informazioni è possibile contattare l’Ufficio cultura del Comune di Abbadia San Salvatore al numero 0577- 770317.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?