La valutazione dei rischi lavorativi negli impianti termali

La regione Toscana è famosa in tutto il mondo per moltissimi aspetti, le splendide campagne toscane gli infiniti vigneti che tanto hanno ispirato artisti di ogni tempo si incontrano tradizioni culinarie uniche e rilassanti centri termali dove trovare relax assoluto lontano dal caos cittadino.
Proprio le terme sono al centro di un approfondimento sulla sicurezza sia dei visitatori che di chi ci lavora, la Toscana inoltre si è distinta ultimamente per le molte iniziative a favore della sicurezza sul lavoro analizzata sotto ogni punto di vista e rivolte a molteplici realtà professionali.

Ogni tipologia di lavoro si differenzia dalle altre per i rischi che può comportare, spesso lavorare in luoghi all’apparenza idilliaci nasconde in realtà una serie di rischi più o meno espliciti, è il caso delle terme. Lavorare all’interno di stabilimenti termali vuol dire passare la maggior parte del tempo in ambienti umidi ed essere sottoposti a frequenti sbalzi di temperatura.
In particolar modo gli addetti alla manutenzione di impianti come le vasche del fango e le piscine termali si ritrovano esposti ad una molteplice diversità di rischi:
• Rischio movimentazione manuale di carichi
• Rischio di inalazione dei vapori
• Rischi di caduta nelle vasche o piscine
• Rischio elettrocuzione derivante dall’uso di macchine alimentate ad energia elettrica in ambienti umidi
• Rischio di dermatite da contatto con fango termale
Per questo i lavoratori degli stabilimenti termali devono essere sottoposti a periodica sorveglianza sanitaria ed indossare gli appositi Dispositivi di protezione Individuale al fine di tutelare la propria incolumità. La valutazione del rischio chimico è uno degli aspetti più importanti per chi svolge mansioni in questo settore, il datore di lavoro deve considerare che gli addetti alla manutenzione degli impianti termali sono costantemente a contatto con sostanze come il cloro, diverso è il discorso quando si analizza la situazione di chi svolge lavori a stretto contatto con i clienti del centro termale, in questo caso si parla di rischio biologico, figure professionali come ad esempio i massaggiatori possono andare incontro a rischi di questo tipo a seguito del contatto diretto con la pelle dei clienti.
Insomma molteplici aspetti e situazioni lavorative diverse che devono essere correttamente valutate dai responsabili per la sicurezza dei lavoratori e che vanno inserite nella redazione del Documento di valutazione dei rischi negli impianti termali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?