Migliaccio

Migliaccio. Ricetta pistoiese.

Il migliaccio è una ricetta pistoiese che profuma di riti arcaici. Il sapore è molto particolare, e non a tutti piace. Si tratta di una ricetta sfiziosa e ricercata, non difficile da svolgere.
Ecco gli ingredienti:
– 1 litro di sangue di maiale;
– 2 pugni di farina;
– 3 uova;
– scorza di un’arancia grattugiata;
– scorza di un limone grattugiato;
– 1/4 di noce moscata grattugiata;
– 1 decilitro di brodo;
– cannella;
– sale;
– pepe;
– parmigiano.
Procedimento:

 

Prendete il sangue di maiale e amalgamatelo molto bene con le tre uova sbattute, la farina (stando attenti a non creare i grumi), la scorza di limone e quella d’arancio, la noce moscata, un pizzico di cannella, sale, pepe, e il brodo. Continuate a mescolare sino a che il composto assumerà una consistenza intermedia: non solido, ma neppure troppo liquido.
Una volta che questo è pronto, versate un cucchiaio d’olio extra vergine d’oliva toscano (provate quelli che vi proponiamo sulla nostra vetrina) in una padella antiaderente (o, nel caso preferiate il lardo, fate sciogliere un quadratino di lardo) e aspettate sia ben caldo. A questo punto versate parte del contenuto, sino a coprire il fondo della padella creando uno strato sottile (come per le crepes). Attendere qualche secondo che si cuocia, e, stando attenti a non farlo attaccare, rigirarlo in modo da cuocerlo anche nell’altro verso.
Una volta pronto, conditelo con del parmigiano. Va mangiato ben caldo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?