Montaperti02

Montaperti. Battaglia. Rievocazione a Castelnuovo Berardenga, Siena, 5 Settembre

montaperti

“Passato e Presente”: edizione speciale per i 750 anni dalla Battaglia di Montaperti

I festeggiamenti inizieranno il 26 agosto fino al 5 Settembre. Musica, spettacoli, moda, arte e gastronomia nel programma della festa
Domenica 5 settembre, per la prima volta, la ricostruzione dal vivo dello storico scontro con duecento tra fanti e cavalieri

Dopo 750 anni dal quel 4 settembre 1260 in cui “lo strazio e ‘l grande scempio che fece l’Arbia colorata in rosso” si consumarono nella piana di Montaperti, si tornerà a respirare ancora la storia e l’atmosfera dell’epica battaglia che decretò la supremazia Ghibellina della Repubblica Senese sulla Guelfa Firenze. La rievocazione dal vivo dello scontro, mai realizzata fino ad oggi, sarà l’evento di punta dell’edizione 2010 della manifestazione Passato e Presente, in programma tra Casetta, l’Acqua Borra e la Piramide di Montaperti da giovedì 26 agosto a domenica 5 settembre. Nell’ultimo week end della festa si concentreranno le ricostruzioni storiche del fatto d’armi: dall’allestimento dell’accampamento medioevale, dove soggiorneranno i guerrieri in attesa della battaglia, alla messa in scena dello scontro, con circa duecento figuranti tra cavalieri, fanti e militari che combatteranno secondo le regole medievali, accompagnati dalla voce di un narratore.

In omaggio al 750° anniversario di una delle battaglie più cruente del Medioevo, che ancora oggi accompagna la storia della nostra terra e della città di Siena il programma della festa ruota attorno allo storico scontro tra Guelfi e Ghibellini. Accanto ai tradizionali e insostituibili appuntamenti con la gastronomia, lo spettacolo, la musica e lo sport, per la prima volta a Montaperti verrà inscenata un’ipotesi di rievocazione della battaglia del 1260 sulla piana tra l’Acqua Borra e Montapertaccio, vero teatro dello scontro. Sarà un’occasione unica per fare un tuffo nel Medioevo, osservare da vicino l’accampamento dei guerrieri, ricostruito per l’occasione, assistere alla battaglia seguendo l’incalzante racconto dell’attore Matteo Marsan.
L’evento storico, oltre l’importanza in sé, ha più rilevanza per l’immaginario e il mito che vi si è costruito intorno, complici i versi danteschi, tanto da diventare un valore fondante per l’identità senese.
Quest’anno saranno promossi due convegni e una collettiva ispirata al tema dello scontro dal titolo “Montaperti 2010. Battaglia per l’arte”, che vedrà un allestimento temporaneo presso l’Acqua Borra, durante i festeggiamenti, e una mostra di più lungo respiro presso il Museo del Paesaggio, aperta fino al 30 settembre.

Sabato 4 settembre. Alle prime luci dell’alba, nella piana dell’Acqua Borra cominceranno le operazioni di allestimento del campo medievale, in collaborazione con l’associazione Monteaperti Mmc, che curerà anche la ricostruzione in vivo della battaglia – e del campo militare del 186° Reggimento Paracadutisti “Folgore” di Siena. I visitatori potranno assistere alle attività di entrambi spaziando dai duelli a singolar tenzone all’osservazione di mezzi e tecnologie dell’Esercito Italiano; passato e presente, dunque, come recita il titolo della manifestazione. Alle ore 18.15 si confronteranno sul tema “Battaglie del passato, guerre del presente” Ugo Barlozzetti, storico militare; Giovanni Mazzini, storico; Aldo Zizzo, comandante del 186° Reggimento Paracadutisti Folgore e Roberto Bozzi, sindaco del Comune di Castelnuovo Berardenga. Coordinerà il dibattito il giornalista Maurizio Bianchini. La serata proseguirà con la Cena in Battaglia: non mancheranno costumi d’epoca, pietanze medievali e la voce narrante di Giovanni Corrieri che declamerà il X Canto dell’Inferno della Divina Commedia. Alle ore 21.30, si terrà la tradizionale e suggestiva Fiaccolata dall’Acqua Borra alla Piramide di Monteaperti, accompagnata dal rullo dei tamburi.

Domenica 5 settembre. Sarà il convegno dal titolo “Montaperti, la storia della guerra e della pace” ad aprire gli appuntamenti del giorno della Battaglia: a Villa Chigi docenti, storici e archivisti italiani si confronteranno sul tema con alcuni docenti del dipartimento di Storia dell’Università di Copenaghen. Uno scambio nato per iniziativa di Mario Ascheri, docente di Storia del diritto medievale e moderno all’Università di Roma Tre. Alle ore 17 prenderà il via la messa in scena della Battaglia: un’ipotetica ricostruzione in vivo dell’epico scontro tra Guelfi e Ghibellini con la partecipazione di circa trenta cavalli e duecento tra fanti e cavalieri in armature d’epoca. Il pubblico potrà assistere all’evento dal proscenio naturale sulla piana; il teatro della battaglia si svolgerà in un terreno di circa dieci ettari.

Gli appuntamenti tradizionali di Passato e Presente. Le celebrazioni in omaggio alla Battaglia di Montaperti non attenueranno quella veste popolare che contraddistingue da anni la semplicità e il successo della manifestazione. Ogni sera, a partire da giovedì 26 agosto, Passato e Presente popone cene a tema – specialità di pesce, carne Chianina, cena del locio e piatti sudamericani, solo per citarne alcune – appuntamenti con la moda e la canzone, ma anche ballo, comicità e spettacolo, a partire dall’esibizione dei Butteri di Alta Maremma.

Per informazioni:
Per prenotare le cene a tema e i tavoli in pista 0577 364990, entro la sera del giorno precedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?