Museo Casa Datini

Palazzo Datini a Prato

Costruita nella seconda metà del Trecento la Casa Museo del pratese Francesco di Marco Datini è un palazzo ricco di capolavori da vedere. L’abitazione fu progettata e commissionata dal celebre mercante toscano, mentre egli si trovava ad Avignone. Tornato a Prato, Datini seguì i lavori personalmente, continuando ad arricchire l’edificio con opere e affreschi durante la sua intera esistenza. Al termine dei lavori egli stimò di aver speso circa 6000 fiorini per realizzare il suo lussuoso palazzo, ancora oggi meta turistica apprezzata.

Data l’eleganza dell’abitazione, si dice che il mercante la affittasse al Comune di Prato per accogliere ospiti illustri, come Francesco Gonzaga, signore di Mantova, giunto in città nel 1392 per onorare la Sacra Cintola. Gli esterni della Casa sono davvero mirabili, essendo finemente affrescati son scene di vita di Francesco Datini (1335 – 1410). Nei primi del Quattrocento, dopo la morte dell’illustre pratese, il Ceppo dei poveri di Francesco di Marco, istituito per volontà testamentaria dello stesso Datini, commissionò ad artisti toscani l’opera di abbellimento. All’ente di beneficenza, oggi Fondazione Casa Pia dei Ceppi, il mercante lasciò in eredità tutti i suoi beni, fra i quali Palazzo Datini, dove oggi l’ente ha sede, continuando ad offrire assistenza ai bisognosi della città.
francesco di marco datini
Sul portale d’ingresso si può ammirare scolpito lo stemma dei Ceppi. Il palazzo è composto da due piani e dal giardino dove il commerciante fece edificare la sua bottega. Le ampie stanze dell’edificio sono decorate con splendidi affreschi, realizzati nella seconda metà del XIV secolo. La Fondazione dei Ceppi ha allestito al piano terra una mostra permanente sulla vita e le ricchezze accumulate dal famoso mercante toscano, cultore delle arti e delle lettere e assiduo viaggiatore. Le sue spoglie sono oggi custodite nella Chiesa di San Francesco.

L’Associazione ARTEMìA A.p.S., con sede in Via San Fabiano, 54 a Prato, organizza visite guidate alla Casa Museo Datini e altri beni architettonici della città di Prato. Per maggiori informazioni: Tel. 3405101749; e-mail: artemia6@alice.it;

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?