Pasticcio In Crosta Ricetta

Pasticcio toscano in crosta, un ricco antipasto per le feste

Oggi vi suggeriamo la ricetta del Pasticcio in crosta, un antipasto da preparare nelle grandi occasioni, come il pranzo di Natale o il cenone di Capodanno. In giro potete trovare altre ricette di “pasticci”, ma il nostro è un pasticcio particolare perché toscano. Infatti è preparato con il lardo di Colonnata, con il tartufo nero di San Miniato, con il Vin Santo, oltre ad altri gustosi ingredienti, che potete reperire anche nelle vostre regioni. La preparazione è un po’ laboriosa perciò richiede un livello di abilità maggiore rispetto a delle semplici tartine. Se avete poco tempo a disposizione cliccando qui potete ordinare ottimi paté e creme da spalmare preparati da aziende toscane. Se invece avete più tempo a disposizione e volete proporre ai vostri ospiti un ricco antipasto, ecco qua la ricetta del:
Pasticcio toscano in crosta
Ingredienti per 4 persone
250 grammi di pasta sfoglia
350 grammi di polpa di maiale
350 grammi di polpa di vitella
100 grammi di Lardo di Colonnata (cliccando qui scopri alcune curiosità)
20 grammi di pistacchi
2 uova (un intero e un rosso)
1 tartufo nero o in alternativa carpaccio di tartufo nero
1 bicchierino di Vin Santo (clicca qui per il vinsanto consigliato da Vivere la Toscana)
mezzo litro di brodo di gallina
sale e pepe q.b.
20 grammi di gelatina in fogli
Preparazione
Sgusciare e tritare i pistacchi. Con un coltello affilato tagliare a dadini 200 grammi di polpa di vitello, 200 gr di polpa di maiale e 50 grammi di lardo di colonnata. Tritare la polpa di carne ed il lardo restante, aggiungere un uovo, il vinsanto e i pistacchi tritati. Salare e pepare l’impasto, cui aggiungerete i dadini di carne precedentemente ottenuti. Foderare uno stampo da plumcake con carta forno o in alternativa imburrarla. Tagliare la pasta sfoglia in due rettangoli, uno più grande, che arrivi a coprire tutti i bordi della teglia, ed uno più piccolo. Disporre il rettangolo di dimensioni maggiori nella teglia e riempirlo con l’impasto di carne preparato, senza arrivare ai bordi, ma soltanto a metà altezza. Aggiungere il tartufo a scaglie formando una riga al centro e poi ricoprire con l’impasto di carne restante. Coprire con il rettangolo di sfoglia più piccolo e sigillare bene i bordi con le dita. Sulla superficie fare un foro di circa 2 cm di diametro ed inserirvi un rotolino di carta forno, in modo da consentire al vapore di uscire durante la cottura. Spennellare la superficie della pasta sfoglia con il rosso d’uovo sbattuto. Infornare a 180° per 1 ora e mezza circa, coprendo con un foglio di carta forno. Quando la superficie inizierà ad essere dorata, bagnare il foglio con un po’ d’acqua. Preparare la gelatina con il brodo di carne (sulle confezioni dei fogli di gelatina sono riportate le info necessarie). Sfornare il pasticcio toscano di carnee lasciarlo intiepidire. Eliminare la carta forno e versare attraverso il foro la gelatina. Far freddare e servire in tavola in abbinamento ad un buon Sangiovese, come il Sangiovese in purezza prodotto nella zona di San Miniato.
Buon appettito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?