Pici Ai Moscardini

Pici ai moscardini. La pasta senese incontra i sapori del mare

Pochi conoscono questa ricetta, gustosa variante ai pici con le briciole o ai pici all’aglione. Si tratta dei Pici ai moscardini, primo piatto di mare che unisce la morbidezza degli “spaghettoni” fatti a mano con il gusto delicato dei piccoli molluschi pescati nei nostri mari. Il moscardino è simile al polpo ma ha dimensioni molto più piccole ed è utilizzato soprattutto nella preparazione di primi, come risotti cremolati, o insalate di mare. Il vino da abbinare ai pici ai moscardini è un buon vino bianco toscano da servire in tavola fresco.
Ricetta dei pici ai moscardini
Ingredienti per 6 persone
600 grammi di pici secchi (meglio se di pasta fresca)
800 grammi di moscardini freschi
1 peperoncino piccante
1 spicchio d’aglio
olio extravergine di oliva q.b. (Acquista il Toscano IGP cliccando qui!)
1 ciuffo di prezzemolo
sale q.b.
A piacere è possibile aggiungere un trito di olive nere
Preparazione
Conservare due vescichette di inchiostro da aggiungere al condimento. Pulire tutti i moscardini sotto acqua corrente, togliendo la pelle, le interiora, l’osso ed il becco. Lavare e tagliare a pezzettini i molluschi. Tritare il peperoncino insieme all’aglio e metterli a soffriggere in una padella con tre cucchiai d’olio extravergine. Aggiungere i pezzetti di moscardini e lasciar cuocere con sopra il coperchio. Mantenere la fiamma moderata e lasciar rosolare per circa 30 minuti. Controllare sull’etichetta della pasta il tempo di cottura necessario per lessare i pici. Se sono secchi talvolta richiedono anche 20 minuti, quindi procedere alla cottura contemporanemente a quella del condimento di mare. Scolare i pici al dente e aggiungerli ai moscardini. Mantecare con l’inchiostro ricavato dai molluschi e salare il condimento a piacere. Spolverizzare con prezzemolo tritato e, se volete, potete aggiungere le olive tritate. Condire i pici ai moscardini con un filo di olio evo a crudo e servire in tavola.
Vi consigliamo di abbinare al piatto lo Chardonnay di Villa Acquaviva (clicca per leggere le caratteristiche del vino bianco IGT Maremma Toscana).
Per degustare al meglio questo tipico piatto toscano, potete consultate le tradizionali ricette che vi riportiamo di seguito:
Buon appetito da Vivere la Toscana!
This Post Has 5 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?