Ricciarelli-toscani

Ricciarelli toscani… Antiche spezie

Un biscotto dalle antiche origini famoso anche negli Stati Uniti e nel Regno Unito.

Tra i dolci della tradizione toscana ci sono anche i ricciarelli, a base di mandorle e miele, così famosi in tutto il mondo, ma la cui produzione è strettamente legata alla terra di Siena.

Una leggenda ne rintraccia la nascita: sembra che si debba al senese Ricciardetto della Gherardesca la promozione di questi squisiti biscotti, che portò in Italia dal ritorno delle Crociate in oriente. È quindi proprio dal suo nome che deriva quello dei ricciarelli, anche se opinione contrarie lo vedono provenire dalle calzature con la stoffa arricciata dei sultani. Oggi gli antichi “marzapanetti alla senese” o “morzelletti”, così nominati fino alla fine dell’Ottocento, si sono affermati negli USA e nel Regno Unito e addolciscono le tavole di tutto il mondo.

Ricetta

Ingredienti:
– gr 300 mandorle dolci
– gr 10 mandorle amare
– gr 200 zucchero
– gr 150 zucchero a velo
– 1 uovo
– Ostie

Le operazioni più importanti sono quelle che riguardano la preparazione delle mandorle. Ricordiamo che le migliori sono senza dubbio quelle siciliane, per aroma e persistenza, ma buone sono anche quelle pugliesi. Visto però la presenza di mandorli nel nostro territorio, potremmo realizzare i nostri ricciarelli cogliendone un po’ nei campi intorno a Massa.
Sgusciamo le mandorle e scottiamole per qualche minuto in acqua bollente, le spelliamo con un po’ di pazienza e dopo averle tostate in forno caldo le pesteremo nel mortaio. Il loro peso comunque non dovrebbe superare i 200 grammi.
Si amalgamano le mandorle con lo zucchero e quindi mettiamo il tutto in una terrina dove successivamente aggiungeremo lo zucchero a velo e l’albume dell’uovo montato a neve.
Si versa il composto, fatto a piccoli mucchietti, sulla spianatoia spolverata di zucchero a velo e con ogni mucchio, schiacciando col palmo delle mani, si formano dei rombi, ovvero la classica forma dei ricciarelli.
Posate i ricciarelli su un’ostia per ognuno su una piastra da forno e lasciateli riposare per 12 ore poi metteteli in forno a calore molto basso perché durante la cottura non prendano colore e rimangano morbidi.

Per questo Natale regala o regalati prodotti tipici toscani di alta qualità, molto apprezzati per la loro capacità di esaltare e stimolare sensi ed emozioni.

Clicca qui per comporre il tuo pacco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?