Sagra Del Maiale A Bargo 2012

Sagra del Maiale a San Pietro in Campo, a Barga. Il 18,19,25 e 26 agosto.

 


Tu dici, E` l’ora; tu dici, E` tardi,
voce che cadi blanda dal cielo.
Ma un poco ancora lascia che guardi
l’albero, il ragno, l’ape, lo stelo,
cose ch’han molti secoli o un anno
o un’ora, e quelle nubi che vanno.
(G. Pascoli, L’ora di Barga)
Rosticciana, fegatelli, salsicce, bistecche…questi e tanti altri prodotti derivati dal maiale sono ciò che potrete gustare alla trentatreesima edizione della Sagra del Maiale di San Pietro in Campo, a Barga.
L’appuntamento è previsto per due fine settimana: il 18 e 19 agosto, e poi il 25 e il 26. I sabati è prevista la sola cena, mentre le domeniche la sagra si estenderà anche al pranzo.
E come in tutte le sagre che si rispettino, oltre a del buon cibo, si potrà vivere un’atmosfera folklorica di tranquillità e spensieratezza: è infatti prevista, ogni sera, l’esibizione dell’orchestra e l’organizzazione di vari balli.
Tutto immerso nella magia di Barga, cittadina del lucchese famosissima per i versi a lei dedicati dal poeta Giovanni Pascoli, nella celeberrima L’ora di Barga.
Gli impianti sportivi di San Pietro in Campo, nei quali si svolgerà l’evento, si trovano infatti poco lontano dal centro di Barga. Viverelatoscana.itvi consiglia dunque di prendervi una giornata di riposo da passare nella città pascoliana, per poi spostarvi a gustare la ghiottissima cena a base di maiale.
Buon divertimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?