Sagra

Sagra del Tortello 2011: a Poggioferro la prima sagra a impatto ambientale ridotto

Sabato 21 e domenica 22 maggio 2011 si svolgerà la 41esima edizione della tradizionale “Sagra del Tortello” a Poggioferro (Scansano, GR). Ogni anno l’evento enogastronomico, portato avanti con molto impegno dalla piccola comunità del paese, attira centinaia di persone desiderose di degustare le eccezionali specialità culinarie della zona. L’edizione 2011, organizzata dal Centro Sociale ANSPI Poggioferro in collaborazione con Coldiretti e Legambiente, sarà interamente a Km 0 e ad impatto ambientale ridotto.

Si tratta di una grande novità per la Sagra del Tortello, che nel corso degli anni ha saputo mantenere il forte legame con la tradizione e che ancora oggi presenta in tavola tortelli maremmani interamente fatti a mano. Anche in precedenza gli eccellenti prodotti in menù, come il rinomato Morellino di Scansano, provenivano prevalentemente dalle zone limitrofe e più in generale dalla Maremma. Tuttavia per la 41esima edizione gli organizzatori hanno deciso di scegliere prodotti tutti “a km 0”, certificati Coldiretti, per rafforzare l’importanza della qualità dei prodotti toscani e la valorizzazione del territorio.
paesaggio
Inoltre per dimostrare una maggiore attenzione per l’ambiente la 41esima Sagra del Tortello sarà ad impatto ambientale ridotto. Tutti i rifiuti saranno differenziati e si useranno posate, piatti e bicchieri in materiale compostabile EcoZema. Si tratta di una scelta importante che dimostra la possibilità di far convivere tradizione e innovazione, rafforzando l’amore per la propria terra. In passato tutte le posate e i piatti erano lavati e asciugati a mano; poi l’aumento dei partecipanti e dei visitatori, e nello stesso tempo lo spopolamento del piccolo paese di Poggioferro, hanno obbligato il Centro Sociale ANSPI ad adottare le più pratiche stoviglie di plastica. I nuovi materiali compostabili, di più rapido smaltimento, consentiranno di tornare a rispettare l’ambiente.
tortelli
Naturalmente i sapori della cucina tipica toscana non subiranno alcuna modifica. Si potranno degustare sempre gli ottimi tortelli al sugo, bistecche e salsicce alla brace, verdura fresca di stagione, squisite fragole con panna e l’immancabile biscotto poggioferrino, croccante e saporito, ottimo compagno del vino rosso toscano. Oltre alle specialità culinarie, non mancheranno musica, balli, intrattenimento, pittura dal vivo e la grande lotteria con ricchi premi.
biscotto poggioferro
La cucina della Sagra del Tortello sarà aperta Sabato e Domenica a pranzo dalle ore 12,00 e a cena dalle ore 19,00. Oltre alla possibilità di mangiare al coperto, all’interno dei locali della “Torre”, in caso di bel tempo saranno allestiti tavoli all’aperto dove poter fare picnic con i cestini e i panini in vendita alla sagra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?