The Cacciucco By Paolo Ciolli Guida

The Cacciucco, utile guida al piatto tipico toscano

Tra la storia della Toscana e la sua gastronomia esiste un legame indissolubile. Lo dimostra “The Cacciucco (A typical fish soup from Tuscany)”, una guida utile ed originale, rivolta ai turisti che approdano al porto di Livorno e non solo, al piatto livornese per antonomasia. L’autore del testo è Paolo Ciolli, ex giocatore di rugby, insegnante di educazione fisica, nonché gastronomo livornese. Dalla sua inventiva e dalla passione per la cucina tipica del territorio sono nate diverse opere, come “La Cicciaccia”, “La pasticceria a Livorno”, “Habemus Pappam”.
L’ultimo testo richiama il film di Nanni Moretti “Habemus Papam”, in cui lo stesso Ciolli ha interpretato un piccolo ruolo, il segretario del Concistorio, uno dei cardinali che presiedono l’elezione pontificia.
“Il Cacciucco” (Edizioni Erasmo, 2009) è nato, invece, dalla brillante idea dell’autore di raccontare la storia della famosa zuppa di pesce, le curiosità, le leggende e gli aneddoti ad essa legate. Dalle parole dell’autore emerge la bellezza di Livorno, una bellezza schietta paragonabile alla bontà di un piatto semplice come il Cacciucco, il simbolo culinario del porto toscano, ma al tempo stesso una zuppa di pesce ricca di sapori, non facile da cucinare, come altrettanto ricca è la storia della città. Nel libro sono messe a confronto e raccontate le differenti versioni del piatto livornese, dalla ricetta più famosa dell’Artusi a quella proposta dallo stesso Ciolli. Ne emerge un dibattito culinario: dobbiamo parlare di un unico “cacciucco” o di tanti “cacciucchi”?
La versione in inglese del testo, “The Cacciucco (A typical fish soup from Tuscany, Edizioni Erasmo, 2013), al quale sono state aggiunte informazioni pensate per i turisti e splendide fotografie di Paolo Salvador, è stata tradotta da Marylou Russomanno. La traduttrice del testo gastronomico è a sua volta autrice di “Un americano a Livorno”, altro libro che vi consigliamo di leggere. Nel testo si narra la storia di Caesar, padre di Marylou, militare italo americano destinato alla base di Camp Derby. Superando la radicata diffidenza dei livornesi per gli americani, la famiglia Russomanno riesce ad integrarsi in città e finisce per innamorarsi dei suoi abitanti, nonché di tutte le sue peculiarità.
Articolo di Claudia Meini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?