Bischero

Dialetto Toscano: origini e significato della parola Bischero

Se vi danno del “bischero” a Firenze di certo non è proprio un complimento. Bischero vuol dire sciocco, imbranato, ingenuo.
Ma qual è l’etimologia di questa parola?
I Bischeri erano una famiglia benestante fiorentina, si ha traccia di loro fin dalla metà del XIII secolo, non furono solo abili mercanti ma occuparono anche importanti posizioni politiche (alcuni furono priori, altri gonfalonieri di giustizia).
I Bischeri avevano diverse proprietà, case e botteghe, nella zona in cui oggi possiamo ammirare il Duomo di Firenze e in Via dell’Oriuolo poco distante.
Il Comune di Firenze contrattò più volte con i Bischeri per espropriare i loro terreni e permettere la costruzione di S. Maria del Fiore, oggi la quarta chiesa più lunga al mondo in sostituzione della più antica S. Reparata che ormai non era più sufficiente ad ospitare tutti i fedeli. Tutte le case e botteghe che fossero rientrate nel perimetro della nuova chiesa sarebbero state abbattute per completare questo incredibile progetto.
I Bischeri, a differenza di molte altre famiglie, non si accontentarono delle offerte del comune e puntarono sempre al rialzo, chiedendo cifre davvero spropositate. La contrattazione andò avanti per anni, si può parlare di una delle prime speculazioni edilizie e i Bischeri per questo motivo non erano visti di buon occhio, né dal Comune né dai loro concittadini.
Secondo la tradizione una notte le loro case andarono misteriosamente a fuoco, i Bischeri persero non solo i soldi che il comune gli aveva proposto, ma anche tutti i loro immobili che vennero ridotti in cenere.
L’etimologia della parola è collegata proprio a questo evento, di persone appunto ingenue e sciocche, e che ci ricorda sempre il detto “Chi troppo vuole nulla stringe”.
I Bischeri lasciarono Firenze dalla vergogna, si trasferirono in Romagna e poi in Francia dove fecero fortuna.
Tornarono in città solo dopo diverso tempo, nel 1500, arricchiti e con un nuovo cognome: Guadagni. In ricordo dei loro antenati costruirono un palazzo proprio in prossimità del Duomo, l’attuale Palazzo Guadagni all’inizio del 1600 che oggi ospita la presidenza della Regione Toscana.

Articolo di Giulia Bozzi, nostra guida referente di Firenze e dintorni 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?