Manifesto Sagra Stringozzo

Sagra dello Stringozzo alla Cinta a Buti, Pisa

Dall’unione tra una pasta artigianale tipicamente italiana, lo “stringozzo” o “strozzaprete”, e un’eccellenza toscana, la carne di cinta senese, nasce un piatto gustosissimo che potrete assaggiare alla Sagra dello Stringozzo alla Cinta, organizzata dalla Contrada Pievania di Buti (Pisa). La manifestazione enogastronomica vi attende l’ultimo weekend di giugno (25-26) e il primo fine settimana di luglio (2-3) nell’accogliente cornice del parco Danielli.

Gli stringozzi nascono come prodotto “povero”, impastato a mano e realizzato stendendo la sfoglia, spessa tra i 2 e i 4 mm, di pasta di farina di grano tenero, acqua ed eventualmente sale, poi tagliata a strisce a sezione quadrata o rettangolare di circa 4 mm di larghezza e la lunghezza di circa 30 cm. La forma ricorda quella delle stringhe da scarpe usate, nello Stato Pontificio, dai rivoluzionari per strangolare i preti; da qui sarebbe derivato il nome “stringozzo” con tutte le sue varianti regionali. L’origine della pasta artigianale è da ricercarsi nel comprensorio di Spoleto, da qui si sono poi diffusi in tutta l’Umbria, nelle Marche, nel Lazio e in Toscana, dove sono meglio conosciuti come “strozzapreti”. Sono chiamati anche, a seconda delle zone, strangozzi, strengozzi, strengozze o, come nel ternano, ciriole. L’aspetto è simile a quello dei tagliolini soprattutto per la forma, ma, a differenza di questi, non sono all’uovo.
cinta senese
Il miglior condimento per gli “stringozzi” è il ragù, meglio se preparato con l’eccezionale carne di maiale di Cinta Senese, prodotto toscano conosciuto in tutto il mondo. I suini di questa particolare razza sono allevati da secoli nel nostro territorio. La loro presenza in Toscana è attestata da numerose raffigurazioni anche in epoca medievale, la più famosa è quella presente all’interno dell’affresco di Ambrogio Lorenzetti, “Effetti del buon Governo” (1319-1347), nel Palazzo Comunale di Siena.
La Sagra dello Stringozzo alla Cinta, alla sua prima edizione, intende portare in tavola queste due eccellenze italiane che si sposano perfettamente in un unico piatto di grande bontà. Il Sabato dalle ore 19,00 e la Domenica a partire dalle 17.00 saranno aperti gli stand gastronomici con la tipica pasta umbra condita con succulento ragù di cinta senese, oltre agli altri piatti tipici della tradizione Toscana. Tutte le sere vi saranno esibizioni di musica dal vivo. Domenica le band suoneranno dalle ore 17.00 alle 23.00. Inoltre nei giorni della Sagra sarà allestito il mercatino dell’artigianato ed equo-solidale all’interno del parco e per le vie del paese di Buti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?