Balestro Girifalco

Torna il Balestro del Girifalco: 22 Maggio 2011 a Massa Marittima

Domenica 22 maggio si disputerà a Massa Marittima (GR) il 106° Balestro del Girifalco, una delle più antiche tradizioni della Toscana e d’Italia. La suggestiva rievocazione medievale (XIV-XV secolo), vedrà gareggiare come di consueto, sulla Piazza Garibaldi sede dei più importanti monumenti cittadini, gli abili balestrieri delle tre contrade massesi (terzieri): Cittanuova, Cittavecchia e Borgo. La gara sarà preceduta dal corteo storico e dall’esibizione dei famosi Sbandieratori di Massa Marittima.

Il Balestro del Girifalco a Maggio si disputa in onore di San Bernardino, religioso francescano nato a Massa Marittima nel 1380, dalla nobile famiglia senese degli Albizzeschi. Il 20 maggio si festeggia il santo, copatrono cittadino, per questo la celebre gara medievale si svolgerà domenica prossima. La 106ª edizione sarà inoltre dedicata all’Anno Europeo del Volontariato.
duomo
La rievocazione storica avrà inizio alle ore 17,30 con la sfilata del corteo storico lungo le vie del centro per arrivare in Piazza Garibaldi, di fronte alla monumentale Cattedrale di San Cerbone, duomo di Massa Marittima. Sfileranno oltre 150 figuranti, tra dame, signori, cavalieri, musici e portainsegne. Arrivati nella piazza, storicamente fulcro del potere politico e religioso, inizierà l’emozionante esibizione della Compagnia degli Sbandieratori di Massa Marittima. Le loro coreografie sono particolarmente suggestive, tanto che sono considerati tra i migliori sbandieratori d’Italia.
Successivamente entreranno in scena i maestri della balestra antica all’italiana, secondo la tradizione del Quattrocento. Ogni contrada o Terziere gareggerà con 8 balestrieri. Il Magister Balistrarum vincitore della gara riceverà una freccia d’oro, mentre il suo Terziere sarà premiato con il palio o “drappello” in seta dipinta.
sbandieratori
Il Balestro del Girifalco, nella forma in cui si presenta oggi, è frutto del lavoro della Società dei Terzieri sorta nel 1959 per rievocare l’arte della balestra, abbandonata da alcuni anni dalla città. Il vincitore della prima riedizione, il 12 giugno 1960, fu un giovane del Terziere di Cittanuova, Gianfranco Salvadori, detto “Bodda”, che conquistò così il primo inedito Balestro con i costumi della sarta M. Faelli Martini e dedicato a San Bernardino da Siena (cresciuto a Siena, ma in realtà nato a Massa Marittima).

Se volete saperne di più sullo svolgimento dell’appassionante gioco medievale vi rimandiamo al post che avevamo già dedicato al 105° Balestro del Girifalco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?