Villa Mansi

Villa Mansi a Segromigno in Monte

Tra le splendide residenze della Lucchesia, che fanno parte del Tour Camelie in Villa, s’incontra Villa Mansi. L’antico edificio sorge nella località di Segromigno in Monte, nel comune di Capannori (Lucca). Fatta costruire dalla famiglia Benedetti, la villa fu ceduta ai Cenami nel 1599. Originariamente l’edificio, a pianta rettangolare, presentava un salone centrale su cui si affacciavano le altre stanze. Dal 1634 Muzio Oddi, architetto già impegnato nella fortificazione delle Mura Lucchesi, si occupò della ristrutturazione della villa e del parco in stile barocco francese.
L’edificio fu ampliato verso valle e fu realizzata una mirabile facciata monumentale, costituita da un portico rialzato al quale si accede da due rampe di scale simmetriche. Nel 1675 la residenza lucchese fu acquistata da Ottavio Mansi, da cui la villa prese il nome attuale. Nel 1742 la parte superiore del palazzo fu abbellita con grandi statue marmoree. Nell’Ottocento continuarono le migliorie della villa, con l’aggiunta di un piano sopraelevato e del bassorilievo raffigurante un trofeo d’armi posto sopra il portale.
Le sale sono riccamente decorate in stile barocco con dorature e grottesche. Autore delle decorazioni nel salone centrale è Stefano Tofanelli, pittore lucchese autore di grandi tele neoclassiche a soggetto mitologico.
A completare la sontuosa villa lucchese è il grande parco verde che la circonda, inizialmente realizzato come giardino geometrico all’italiana. Nel Seicento Filippo Juvarra apportò numerose modifiche al parco, creando un pregevole sistema idrico che consentiva scenografici giochi d’acqua. I terrazzamenti furono sostituiti da un dolce pendio. A testimoniare il periodo rococò oggi restano, oltre al declivio di fronte alla residenza, il ninfeo in tufo “Bagno di Diana” e una grande peschiera. Nell’Ottocento il parco di Villa Mansi fu trasformato in un meraviglioso giardino all’inglese. Naturalmente furono conservate le antiche querce e i tassi, presenti sin dal Seicento. Nel XIX secolo furono aggiunti altri alberi, oggi maestosi: l’abete rosso, il cedro di Atlante, l’albero dei tulipani, la douglasia. Le piante esotiche conferiscono al prato erboso un aspetto romantico. Sul lato ovest è situato l’antico camelieto, il giardino di camelie con splendide varietà della pianta fiorita dalle origini asiatiche.
camelie
In alcuni periodi è possibile visitare soltanto il parco.
Villa Mansi
Orario apertura: 10–13 e 14–17
Via delle Selvette, 259 Segromigno in Monte
Tel.0583 920234 – 0583 928114
e-mail: villamansi@gmail.com
Coordinate Gps: N43°53’21.93”, E10°36’1.134”
Il costo dell’ingresso è di € 5,00 per i possessori del biglietto della mostra “Antiche Camelie della Lucchesia” che si svolge ogni anno durante il mese di marzo. L’ingresso è gratuito per i ragazzi fino a 14 anni. Per visite e costi durante il resto dell’anno si consiglia di chiamare i numeri riportati sopra.
This Post Has 2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?