Ponte-vecchio-di-firenze

Firenze, Ponte Vecchio

Firenze, una città bellissima che viene spesso ricordata per i suoi monumenti. Ma il vero simbolo di Firenze resta il Ponte Vecchio, uno dei ponti maggiormente conosciuti al mondo. Inizialmente costruito in epoca romana, in legno e in pietra, fu distrutto diverse volte dalla piena del fiume Arno. Nel 1345 fu poi ricostruito dai progettisti Taddeo Gaddi e Neri Fioravanti, così come lo possiamo ammirare ancora oggi. Proprio per la necessità di difendere la città dalla furia del fiume, il ponte fu ricostruito con le arcate ribassate. E da allora, almeno due avvenimenti hanno messo a dura prova la resistenza di questo ponte: nel 1945 con la seconda guerra mondiale, i tedeschi distrussero tutti i ponti, tranne Ponte Vecchio e poi nel 1966 con l’alluvione di Firenze dove vennero distrutti di argini, ma Ponte Vecchio resistette ancora.

Oltre alla bellezza dei 95 metri di lunghezza di Ponte Vecchio, al di sopra di esso possiamo ammirare il Corridoio Vasariano, ovvero un corridoio costruito da Giorgio Vasari a metà del cinquecento con lo scopo di mettere in comunicazione il centro politico e amministrativo con la dimora della signoria dei Medici. Tale corridoio permette quindi di attraversare Firenze, da Palazzo Vecchio fino a Palazzo Pitti, senza dover passare per il centro della città.
Una curiosità: oggi attraversando Ponte Vecchio siamo attratti dalle botteghe di orafi che praticamente fanno da cornice su entrambi i lati del ponte, rendendo la passeggiata ancora più bella. Ma al tempo della costruzione del corridoio, al posto degli orafi vi erano botteghe di prodotti alimentari, soprattutto macellerie. Pare infatti che questa cosa non fosse ben vista dalla famiglia dei Medici, che le fecero spostare e sostituire con le oreficerie, molto più decorose per la loro vista. Quindi dobbiamo alla signoria dei Medici, se dalla fine del cinquecento ad oggi, Ponte Vecchio regala ai turisti una splendida passeggiata fra scintillanti gioielli preziosi e bellissimi monili in oro e argento.

E non dimenticate una visita a Ponte Vecchio di sera, quando le botteghe degli orafi si chiudono come forzieri e l’atmosfera diventa magicamente romantica!

Durante il vostro soggiorno in questa romantica cittadina non dimenticatevi di visitare il Duomo di Firenze noto anche come Cattedrale di Santa Maria del Fiore, qui potete trovare tutte le curiosità e le informazioni utili sul suo interno, la sua facciata e la sua meravigliosa torre campanaria, La Torre di Giotto.

Imperdibile meta anche il Battistero di Firenze che erge in tutta la sua bellezza proprio di fronte al Duomo.

 

This Post Has 7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?