Gioco Del Ponte Pisano 02 2012

Gioco del Ponte pisano. 30 Giugno.

 

Il Gioco del Ponte, a Pisa, è uno dei momenti più rilevanti del calendario cittadino. Si tratta di un evento che trova le sue radici nel Medioevo, precisamente nel Mazzascudo, un gioco violentissimo in cui si sfidavano le due parti della città che rimanevano divise dall’Arno.
L’evento si è poi variamente tramutato, sino ad assumere oggi l’aspetto di una celebrazione in due momenti: la prima è quella del corteo storico, che si compone di 710 personaggi in costume; la seconda è quella della battaglia vera e propria. Quest’ultima si svolge nel Ponte di Mezzo, sul quale viene montato un pesante carrello che le Magistrature, rappresentanti i quartieri cittadini, devono spingere lungo un binario. I giocatori sono dunque disposti alle due estremità del carrello, e, facendo leva su gambe e schiena, danno prova di enorme forza fisica. Vince la squadra che riesce a mantenere il dominio del ponte, costringendo gli avversari ad arretrare. Come in passato, a sfidarsi sono le fazioni di Mezzogiorno e Tramontana, i due quartieri storici.
Il Gioco del Ponte fa parte del “giugno pisano”, un mese di commemorazione storica della città, in cui si celebrano vari eventi. Il principale è, oltre al Gioco stesso che viene celebrato ogni ultimo sabato di giugno, la Luminara di San Ranieri, nella notte tra 16 e 17.

 

Quest’anno, il Gioco del Ponte si svolgerà sabato 30 giugno, dalle h. 19.00, presso il Ponte di Mezzo.
This Post Has One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?