Isola D'Elba. Le Spiegge Della Costa Del Sole

Isola d’Elba. Le Spiagge della Costa del Sole. Alla scoperta del mare in Toscana.

Andare in vacanza all’ Isola d’ Elba significa poter decidere tra una varietà infinita di tipologie di territorio. L’ Elba infatti offre una moltitudine di paesaggi mozzafiato, con spiagge esclusive, ma anche calette in cui poter rifugiarsi per staccare magari dal caos della città.

isola elba costa del sole
Se privilegiate il secondo tipo di viaggio può darsi che deciderete di visitare la Costa del Sole, dieci chilometri di strada panoramica la percorrono per intero nel versante sud-occidentale dell’isola, con vista sulle isole dell’ Arcipelago e sulla Corsica e da cui si accede ad incantevoli baie con spiagge attrezzate, scogliere, oppure spiagge raggiungibili solo a piedi o via mare, come i borghi marinari di Pomonte , Chiessi e Seccheto e le località turistiche di Cavoli, Seccheto, Fetovaia e Colle d’Orano. Inoltre l’ esposizione ad ovest di questo tratto di costa vi permetterà di godere, oltre che di suggestivi tramonti, anche di un clima mite in ogni periodo dell’ anno.

Si tratta indubbiamente della fascia litoranea più rinomata ed apprezzata dai turisti che visitano l’isola, ma al tempo stesso anche di un habitat estremamente delicato da valorizzare e proteggere per le generazioni future.

Le principali spiagge della Costa del Sole partendo da quella più a nord sono: Chiessi, piccolo borgo che conserva vive ancora oggi antiche tradizioni contadine toscane, caratterizzato dalla presenza del Granito coronato e dalla bellissima macchia mediterranea. Chiessi in particolare è nota tra gli appassionati di windsurf, data l’ esposizione ai venti che provengono da ovest. C’ è una piccola spiaggia di ghiaia, facilmente raggiungibile dal paese, ed è circondata da una bellissima scogliera di granito, con acque limpidissime, che digradando verso il basso conferiscono all’ acqua un’ incredibile trasparenza. Adatta anche allo snorkeling grazie ai fondali molto vari e ricchi di pesce.

isola d'elba Pomonte spiagge
Scendendo verso sud incontriamo Pomonte, piccolo paesino di pescatori dominato da una vallata che scende dal Monte Capanne, il più alto dell’ isola di 1019 metri. La costa è caratterizzata dalla scogliera che scende a picco sul mare. Di fronte al paese si apre una piccola e stretta cala in grosse ghiaie granitiche, scomode ma caratteristiche.
A pochi metri dalla spiaggia a soli 16 metri di profondità è adagiato un relitto di una nave da carico affondata nel 1976, che è diventata punto di riferimento per i subacquei. Si tratta del relitto dell’Elviscot, un piccolo cargo affondato dopo una violenta burrasca, che lo aveva spinto sullo scoglio dell’Ogliera a poche decine di metri dalla spiaggia.
Non è molto frequentata, e per questo la più selvaggia.
Splendidi da queste scogliere i tramonti sulla linea ondulata dei monti della Corsica, che i locali chiamano “pose di sole”. Il nome del paese, che fu comune nel Medioevo fino alla distruzione dei pirati saraceni, deriva dal latino “post montem”, al di là del monte.

isola d'ellba punta fetovaia
Una menzione particolare merita Fetovaia, con la sua spiaggia di sabbia dorata, si inserisce in un magnifico contesto naturale, luogo turistico molto frequentato ,deve la sua bellezza al golfo in cui è racchiusa, delimitato dalla verde Punta di Fetovaia.
La spiaggia, composta da una sabbia fine granitica chiara, è chiusa a sud ovest dalla spettacolare e omonima penisola, che la protegge dai venti occidentali. Alle sue spalle s’innalza il monte Cenno, alle pendici del Capanne, che la ripara dalla Tramontana e favorisce un microclima mite anche nei periodi invernali. La caratteristica dell’insenatura è la presenza di un mare dal colore verde cristallino e dal promontorio di Fetovaia coperto dalla vegetazione mediterranea che si allunga nel mare cristallino. Calette isolate raggiungibili a piedi o in barca. Grazie alla sua bellezza, la spiaggia è una delle più attrezzate e frequentate conosciute e ritratte dell’isola d’Elba.
Bellissime in giugno le fioriture di giglio di mare, a ridosso della spiaggia e rigorosamente protette dal Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano.

Sulla sinistra di Fetovaia, superata una pinetina, ci sono le cosiddette ‘Piscine‘, una serie di lastroni di granito che presentano alcune piscine naturali alimentati dalle onde. Indicatissimi per prendere il sole o per un tuffo in un mare blu subito profondo ma non troppo.

Sulla destra di Fetovaia invece, superata la piccola penisola coperta di pini e macchia mediterranea che si estende per 800 metri, si presenta una costa rocciosa dove si aprono alcune spiagge di sabbia, Le Tombe e Il Giardino, raggiungibili a piedi attraverso dei sentieri nella gariga che limitano l’afflusso dei bagnanti anche nei mesi più affollati.

isola d'elba Seccheto spiaggia
Seccheto è un piccolo paese con una grande tradizione nella coltura della vite e nella lavorazione del granito. Dai tempi dei Romani fino a 40 anni fa a Seccheto venivano caricate le stive dei velieri che trasportavano questi prodotti. La spiaggia è facilmente accessibile e completamente libera. Alla sua sinistra sono frequentate Le Piscine, particolari formazioni della roccia che creano delle pozze naturali a pochi metri dal mare.

La spiaggia di Seccheto, lunga circa 130 metri, è caratterizzata dalla bella sabbia granitica e si apre su una graziosa baia esposta a sud. L’insenatura ha raccolto i granelli quarzosi apportati dal fosso di Vallebuia e provenienti in gran parte dalla lavorazione delle cave della valle omonima, facendo nascere l’arenile proprio a ridosso del massiccio granitico del Capanne che la ripara da tutti i venti settentrionali. Qui si respira un’atmosfera informale e tranquilla. Il fondale è sabbioso e l’acqua particolarmente cristallina.
Seccheto offre anche una serie di lisce scogliere granitiche, dove sono frequentate le zone delle piscine, oggi diventata un oasi naturistica.

Cavoli è tra le località più note dell’ Isola d’ Elba, sia per la sua sabbia fine che per il clima mite anche in bassa stagione.
La spiaggia costituita da sabbia granulosa è divisa in due da un piccolo gruppo di scogli, si affaccia all’interno di una splendida insenatura circondata dalla macchia mediterranea.
Alla sua sinistra lungo la costa si trova la Grotta Azzurra, la più celebre dell’Elba, visitabile con i pedalò e piccole imbarcazioni.

Le scogliere granitiche levigate intorno alla cala mostrano i segni di un’attività estrattiva antica: Cavoli prende infatti il suo nome dalle cave della zona. Resti di colonne e opere in granito sia romane che medievali sono sparse nei dintorni della località.

Se invece volete visitare la costa est e Marina di Campo, leggete questo post.

This Post Has 4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?