Interno Pieve San Verano

La pieve di San Verano ed il Museo di Arte Sacra a Peccioli

Peccioli è un piccolo e antico paese in provincia di Pisa. Nella piazza principale del borgo toscano, Piazza del Popolo, si trova la pieve dedicata a San Verano di Cavaillon. Si dice che il vescovo, vissuto nel VI secolo d.C., sia passato da Peccioli durante un viaggio e per questo gli abitanti del borgo medievale lo abbiano poi eletto a patrono, dedicandogli la chiesa principale. La Pieve di San Verano fu costruita nell’XI secolo ed è uno dei migliori esempi di edifici in stile Romanico Pisano. Lo splendido campanile in pietra serena risale al 1885 ed è opera dell’architetto Bellincioni.
pieve san verano
La torre campanaria con il suo orologio è ben visibile dalla Piazza del paese. Salendo una breve scalinata si accede ad un piano rialzato rispetto alla piazza dove si ha accesso alla pieve. Sul lato sinistro un’ampia terrazza si apre sul paesaggio della Valdera. Il prospetto della Pieve di San Verano è scandito da cinque arcate cieche, decorate da raffinate losanghe.
All’interno del tempio cristiano sono custodite antiche opere di artisti toscani e italiani: la Madonna con Bambino ed i Santi, realizzata da Neri Bicci nel 1464; due icone raffiguranti San Nicola con Storie della sua Vita; e la Madonna con Bambino (XIII secolo) opera della scuola pisana. Il Crocifisso dietro l’altare risale al XVIII secolo. A partire dagli ultimi decenni del Seicento la pieve medievale subì ingenti interventi di restauro, a causa dell’incendio che la semi-distrusse la sera del 25 marzo 1688, durante la festa della Santissima Annunziata.
Nella Cappella dell’Acampanile pieve san veranossunta, il 25 ottobre 2009 è stato inaugurato il Museo d’Arte Sacra. La cappella fu aggiunta alla pieve nel 1580 per ospitare la Compagnia dell’Assunta. All’interno sono conservate opere di pregio, tra le quali tre tele secentesche del pittore Jacopo Vignali, autore anche dell’”Assunzione di Maria Vergine”, tela da cui deriva il nome della cappella. Alzando lo sguardo è possibile ammirare un antico soffitto a cassettoni in legno dorato. All’interno della cappella si trovano il banco priorale ed i banchi dei cantori, realizzati nel XVII secolo. Tra le opere conservate nel museo sono una “Madonna col Bambino” detta “Delle Grazie”, datata nella prima metà del XII secolo e attribuita a Enrico di Tedice ed il dossale con “San Nicola e storie della sua vita” (XIII secolo) realizzato molto probabilmente da Michele di Baldovino.
vista pieve peccioli
Oltre alle splendide opere figurative, meritano di essere ammirate le numerose creazioni di oreficeria sacra, conservate nel museo della Pieve di San Verano, tra le quali un calice, della metà del XV secolo, attribuito ad una bottega orafa senese vicina a Sano di Pietro. Il Museo d’Arte Sacra di Peccioli è stato creato per volere dell’Amministrazione Comunale, della Parrocchia di San Verano e con la collaborazione della Soprintendenza B.A.P.S.A.E.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?