Duomo-di-firenze-cattedrale-di-santa-maria-del-fiore

Duomo di Firenze, interno

Il Duomo di Firenze è sicuramente una delle chiese più visitate e ammirate al mondo. Se l’esterno della cattedrale è un tripudio di colori e decori, l’interno invece colpisce per la sobrietà degli arredi e per l’enorme spazio, circa 153 mt di lunghezza per 38 mt di larghezza. Ma a colpire non sono solo gli spazi immensi, ma soprattutto il “vuoto” che si respira, dovuto all’austerità della vita religiosa dell’epoca. Se è vero che la cattedrale è spoglia e povera, in gran contrasto ci sono i pavimenti in marmo colorato appartenenti all’epoca dei granduchi del 500.

Tuttavia se da un lato possiamo notare la povertà degli arredi, dall’altro l’interno del Duomo di Firenze è invece ricco di iconografie e di opere d’arte lungo le navate laterali. Nella zona centrale della cattedrale, ritroviamo le iconografie ispirate sia alla vita civica che al culto, proprio a dimostrare la grandezza e dignità dell’uomo e l’elevazione che gli viene accordata da Dio.

Entrando nel Duomo di Firenze, ci si chiede se lo stile sia più gotico o classico. In realtà, la navata centrale è tipicamente nello stile gotico, ma le arcate sulla quale poggia conferisce alla struttura un perfetto stile classico. Anche l’andamento stesso della struttura, così come l’ampiezza della cupola non è tipico del periodo gotico ma piuttosto dell’influenza classica.

Ciò che è impossibile non notare all’interno del Duomo di Firenze sono le vetrate che illuminano la navata e la tribuna. Le vetrate dell’epoca quattrocentesca sono un’opera di indiscutibile bellezza, realizzate da artisti quali Donatello, Paolo Uccello, Ghiberti e Andrea del Castagno. Altra celebre opera che è possibile ammirare nella cattedrale è l’orologio meccanico, ancora funzionante, con quadrante e medaglioni, dipinti da Paolo Uccello.

Gli interni del Duomo di Firenze sono un esempio di arte allo stato puro, di perfezione e di bellezza, da cui si resta rapiti e letteralmente a “bocca aperta” dinanzi al più grande affresco del mondo, quello del Vasari.

Vi consigliamo di visitare anche il Battistero di Firenze e la Torre di Giotto, poco distanti dal Duomo.

This Post Has 7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?