Basilica-di-santo-spirito-firenze-di-sultan-ulutas-2

Basilica di Santo Spirito

Situata in un quartiere di Firenze ed esattamente nell’Oltrarno, la Basilica di Santo Spirito è una delle chiese più belle e visitate del capoluogo toscano. Tale quartiere si trova nella zona a sud del centro storico e con la sua facciata molto semplice, la chiesa domina l’intera piazza.

La nascita della chiesa risale al 1269, quando un gruppo di frati agostiniani si insediò a Firenze e iniziò la costruzione dell’edificio, dalle rovine di un vecchio convento, dedicandola appunto al Santo Spirito. Inizialmente la zona dove era nata la chiesa di Santo Spirito includeva solo poche case e qualche borgo, ma successivamente con lo sviluppo urbano, la cerchia si ingrandì. Gli agostiniani, a pari degli altri ordini esistenti, fecero nella loro sede un grande centro culturale, teologico e artistico, il cui fiore all’occhiello era la ricca biblioteca, con circa 570 manoscritti. Il convento era frequentato da intellettuali dell’epoca fra cui spiccano nomi come Francesco Petrarca, Giovanni Boccaccio, Coluccio Salutati e tanti altri.

Tra la fine del 1300 e l’inizio del 1400, la basilica fu ricostruita e i lavori furono affidati a Filippo Brunelleschi, ultima opera a cui lavorò, prima di passare il cantiere nelle mani dei suoi seguaci, che ne continuarono l’opera, cercando di seguire le orme del maestro, nonostante alcune modifiche sostanziali.

Il 1492 vede la basilica come ricovero per l’esule Michelangelo che ha qui la possibilità di analizzare i cadaveri provenienti dall’ospedale e quindi studiarne perfettamente l’anatomia; per ringraziare lasciò il Crocifisso ligneo, oggi presente in Sacrestia. Nel 1503 fu poi il momento di realizzare il campanile che terminò solo nel 1570. Tuttavia nel corso dei secoli, la basilica di Santo Spirito ha subito numerosi interventi e restauri, come il baldacchino barocco e il sontuoso tempietto. Intorno al 1620 fu poi costruito il Chiostro dei morti e solo nel XVIII secolo la parte esterna della chiesa fu intonacata, fino ad allora con pietre a vista.

È considerata una basilica minore, ma comunque molto bella da visitare!

Visitare Firenze senza soffermarsi sul suo Duomo, noto anche come Cattedrale di Santa Maria del Fiore, è praticamente impossibile (qui potete leggere maggiori info sulla facciata e sulla sua torre campanaria, nota come Torre di Giotto)! Non dimenticatevi di concedervi una visita anche al limitrofo Battistero!

E una bella passeggiata sul Ponte Vecchio di sera, quando le botteghe degli orafi si chiudono come forzieri e l’atmosfera diventa magicamente romantica!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?