Pisa Futura Futuribile al Centro Espositivo Museale San Michele degli Scalzi di Pisa

Fino al 16/01/2010 dalle 18:00 alle 19:00

La mostra Pisa Futura Futuribile è un grande evento dedicato a documentare le trasformazioni architettoniche ed urbanistiche in atto e lo sviluppo futuro della città di Pisa. La mostra si svolgerà presso il nuovo Centro Espositivo Museale SMS San Michele degli Scalzi di Pisa dal 14 novembre 2009 al 16 gennaio 2010.

In particolare Il PIUSS del Comune di Pisa completa il disegno avviato alla fine degli anni ’90, di profonda trasformazione urbanistica trainata dalla scoperta delle Navi Antiche di San Rossore e centrata sulla realizzazione del Museo delle Navi negli Arsenali Medicei, il trasferimento dell’Ospedale Santa Chiara e di tre caserme fuori dal centro urbano, con il conseguente recupero degli edifici e delle aree e la riqualificazione della cinta muraria.

La prevista inaugurazione del Polo culturale di San Michele degli Scalzi è stata una occasione preziosa per poter attuare una mostra sull’architettura e l’urbanistica della nostra città.
La mostra Pisa Futura Futuribile illustra queste trasformazioni. Attraverso disegni, immagini, plastici sono illustrati gli interventi ed i progetti, ordinate in cinque sezioni:
SMS
PISA PIUSS 2015
PISA – ARCHITETTURE CONTEMPORANEE
PISA FUTURA – TRASFORMAZIONI URBANISTICHE
PISA FUTURIBILE – LA NUOVA CITTA’ METROPOLITANA

Per informazioni:
tel. 050 910577-458

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?