Palazzo Pitti Di Abbeville Press

Palazzo Pitti

Fra i tanti monumenti e architetture da poter visitare a Firenze, Palazzo Pitti fa parte di quelle bellezze fiorentine, impossibili da non notare. Non solo per l’importanza storica di questa residenza, abitata dai granduca di Toscana, dai Medici, dai Lorena e infine dai Savoia, ma quanto per il complesso di musei che si trova al suo interno.

Palazzo Pitti fu voluto da Luca Pitti per rivaleggiare contro la famiglia Medici, all’epoca la più forte e potente famiglia di Firenze. I lavori iniziarono intorno al 1440, ma dopo la sfortuna politica di Luca Pitti e la sua rovina economica, questi lavori furono interrotti. Successivamente, la moglie di Cosimo I Dei Medici acquistò il palazzo per farne una residenza alternativa più salubre rispetto a Palazzo Vecchio.

A seguito di tale trasferimento, Palazzo Pitti subì numerose trasformazioni; fu realizzato lo splendido cortile interno con il motivo a gradoni e fu sistemato il Giardino di Boboli. In contemporanea Giorgio Vasari realizzò il famoso Corridoio del Vasari, che ancora oggi collega Palazzo Pitti agli Uffizi.

Palazzo Pitti per un certo periodo storico, fu abitato anche da Napoleone Bonaparte come residenza per il suo passaggio durante il suo governo in Italia. Dopo tale periodo, ritornato di proprietà dei Lorena, il palazzo fu ampliato e modificato, come ad esempio la realizzazione di una scala interna. Quando poi la Toscana fu annessa al Piemonte, i Lorena si ritirarono e il palazzo passò ad uso dei Savoia.

Attualmente, dopo una serie di restauri, Palazzo Pitti è diventato una famosa sede museale. Potrete visitarne ben cinque, con diverse tematiche espositive: Museo delle ceramiche, Museo d’arte moderna, Museo degli argenti, Galleria Palatina e Museo del costume. Tuttavia anche i Giardini di Boboli potrebbero essere considerati un museo a cielo aperto, per la loro immensa bellezza.

L’intero complesso di musei di Palazzo Pitti è sicuramente uno dei più visitati di Firenze; inoltre esso è anche sede di diverse iniziative culturali.

Durante il vostro soggiorno in questa romantica cittadina non dimenticatevi di visitare il Duomo di Firenze noto anche come Cattedrale di Santa Maria del Fiore, qui potete trovare tutte le curiosità e le informazioni utili sul suo interno, la sua facciata e la sua meravigliosa torre campanaria, La Torre di Giotto.

Imperdibile meta anche il Battistero di Firenze che erge in tutta la sua bellezza proprio di fronte al Duomo.

E una bella passeggiata a Ponte Vecchio di sera, quando le botteghe degli orafi si chiudono come forzieri e l’atmosfera diventa magicamente romantica!

This Post Has One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0
Connecting
Please wait...
Lascia un messaggio

Spiacenti, nessun operatore è online in questo momento. Lascia un messaggio.

* Nome
* Email
Telefono
* Oggetto
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso

Serve aiuto? Chatta con il nostro Team, saremo a completa disposizione per rispondere ad ogni tua esigenza.

* Nome
* Email
Telefono
* Come possiamo esserti utile?
Online Adesso
Feedback

Aiutaci a migliorare il servizio! Sentiti libero di lasciare qualsiasi ulteriore informazione.

Come valuti il nostro sostegno?